Susanna Agnello
Susanna Agnello

Laurea con lode presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia le scotte di Siena in Dietistica. Laurea Specialistica/ Magistrale presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia in Scienze della Nutrizione Umana presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria di Careggi, Firenze.

Richiedi La Tua Dieta

Disturbi gengivali e alimentazione

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Ciò che mangiamo può avere effetti negativi e positivi sulla salute delle nostre gengive. Ecco perché è bene seguire una corretta alimentazione per evitare problemi gengivali come gengive infiammate, gengive irritate o gengive arrossate.

 

disturbi gengivali

 

Alimenti consigliati per la salute delle gengive:

Frutta e verdura, poiché è importante fare il pieno di vitamine (Vitamina C ed E). La vitamina E, contribuisce ad contrastare il sanguinamento gengivale, mentre frutta e verdura se mangiate crude aiutano la pulizia del cavo orale;

Il tè verde: si tratta di un vero e proprio rimedio naturale contro moltissimi problemi. Anche per l’igiene orale costituisce un vero e proprio toccasana. Difatti, le catechine in esso contenute, avrebbero proprietà antibatteriche e di controllo sulle infiammazioni;

Limoni e agrumi: importante la loro attività antisettica, tonificante e cicatrizzante sulle gengive infiammate, irritate e sanguinanti. Alcuni rimedi naturali suggeriscono di tenere a lungo in bocca il succo di limone per sfruttare le sue attività;

Le cipolle: hanno proprietà antibatteriche molto forti. Specialmente crude contrastano ben 4 ceppi batterici responsabili di problemi e disturbi gengivali;

Il Fungo Shiitake: contiene lentinano, uno zucchero naturale a cui alcuni studi associano una possibile azione di prevenzione rispetto a gengiviti e disturbi gengivali. La sua azione si concretizzerebbe nel contrastare i batteri responsabili dei problemi gengivali.

Pesce, soprattutto grasso come salmone, sgombri e trote, per le vitamine del gruppo B, le proteine ‘buone’ e gli acidi grassi omega-3 che hanno un effetto anti-carie e agiscono sui batteri che provocano la placca e l’infiammazione gengivale.

 

disturbi gengivali e alimentazione

 

Alimenti da evitare:

Fritti e cibi grassi: oltre ad essere sconsigliati per molte altre ragioni, non costituirebbero un alimento ideale neanche per le gengiviti. Infatti la loro difficile digestione comporterebbe effetti negativi sulle gengive;

I cibi croccanti: con la loro consistenza, possono facilmente irritare ed infiammare ancor di più le gengive arrossate e sensibili;

Bevande e cibi ricchi di zuccheri.

Articoli Correlati

Siamo quello che mangiamo

Siamo quello che mangiamo!

Il rapporto che ognuno di noi ha con il cibo certamente non dipende solo dal fatto che “abbiamo fame”. È risaputo che

acne e alimentazione

Acne: qual è la corretta alimentazione?

Cos’è l’acne? L’acne è una patologia cutanea molto frequente, caratterizzata da un processo infiammatorio del follicolo pilifero e della ghiandola sebacea (che

Test e analisi disponibili

Nutrizione

Per visita nutrizionale e vIsita nutrizionale sportiva

Endocrinologia

Per visita endocrinologica e ecografia

Test Genetici

Calorometria e bioimpedenziometrico

Test Metabolici Funzionali

Test costo energetico Test vo2max

C.Bogani

Sport Performance Lab

Questo sito usa Cookie di Analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Generalmente i servizi non rilasciano cookie a meno che l'utente non usi espressamente il servizio