Cistinuria

malattia caratterizzata da un difetto ereditario dei tubuli renali, che riduce o impedisce il riassorbimento della cistina, con conseguente aumentata escrezione urinaria di questo aminoacido; quando la concentrazione nelle urine eccede la sua solubilità, i cristalli precipitano, portando alla formazione di calcoli renali