"> Alimentazione corretta durante le feste Natale 2018 - My Nutritional di Susanna Agnello
Susanna Agnello
Susanna Agnello

Laurea con lode presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia le scotte di Siena in Dietistica. Laurea Specialistica/ Magistrale presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia in Scienze della Nutrizione Umana presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria di Careggi, Firenze.

Richiedi La Tua Dieta

Alimentazione corretta durante le feste Natale 2018

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Se è facile prendere peso non si può dire lo stesso del contrario, alimentazione corretta durante le feste

Alimentazione corretta durante le feste di Natale

Pochi giorni di festeggiamenti si convertono in successivi mesi di duro lavoro e di rinunce.

Tuttavia, nei giorni di festa (quelli rossi da calendario) potete trasgredire le indicazioni alimentari previste dal programma dietetico.
Il metodo per limitare i danni è leggere quotidianamente queste raccomandazioni e applicandole con cura.

  1. Mangiare regolarmente, non saltando i pasti soprattutto la colazione.
  2. Non servirsi più volte di una pietanza e mangiare lentamente.
  3. Consumare sempre uno snack di frutta o verdura prima della festa (evitando così di arrivare troppo affamato). Per lo stesso motivo mai saltare i pasti precedenti all’evento.
  4. Se possibile lavare i denti subito dopo i pasti come segnale a se stessi che il pasto è finito.
  5. Bere diversi bicchieri d’acqua al giorno per sfuggire la fame e idratarsi adeguatamente.
  6. Controllare l’assunzione di alcolici e bevande perché fonte di molte calorie che non inducono sazietà (le calorie aumentano con l’aumentare del grado alcolico).
  7. Praticare attività fisica regolarmente. Sarà un’ottima compensazione per gli eccessi alimentari favorendo il consumo calorico; inoltre, se praticata prima del pasto modera l’impulso a mangiare.
  8. Tenere il cibo che fa ingrassare lontano da casa gettando gli avanzi o regalandoli a chi può mangiarli.
  9. In caso di eccessivi sgarri si può optare per una pasto di recupero:
    1_ MINESTRONE DI VERDURA +1 CUCCHIAIO DI OLIO E DI PARMIGIANO + 1 FRUTTO
    2- 1 FRUTTO + 1 YOGURT GRECO BIANCO
    3- VERDURE + LEGUMI 230GR + 1 CUCCHIAIO DI OLIO + 1 FRUTTO
    4- SOLO FRUTTA (escluso mandarini, frutta secca)

Articoli Correlati

alimentazione e linfedema

Linfedema e alimentazione

Il linfedema è una patologia che si manifesta principalmente a livello degli arti inferiori ma colpisce anche quelli superiori e altri distretti

alimentazione e circolazione sanguigna

Alimentazione e circolazione sanguigna

Il sangue e la sua circolazione sono fondamentali per l’organismo, molto spesso il circolo ematico subisce squilibri a causa di stili di

Test e analisi disponibili

Nutrizione

Per visita nutrizionale e vIsita nutrizionale sportiva

Endocrinologia

Per visita endocrinologica e ecografia

Test Genetici

Calorometria e bioimpedenziometrico

Test Metabolici Funzionali

Test costo energetico Test vo2max

C.Bogani

Sport Performance Lab

Questo sito usa Cookie di Analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Generalmente i servizi non rilasciano cookie a meno che l'utente non usi espressamente il servizio