Il salmone è considerato un alimento grasso?

Il salmone possiede molte proprietà benefiche. E’ ricco di omega-3, che possono essere considerati dei veri e propri alleati per la nostra salute. Riescono ad abbassare il livello del colesterolo, incidono positivamente sul rallentamento dell’invecchiamento, prevengono i tumori e aiutano a combattere l’osteoporosi.

Vita e alimentazione del Salmone

Il salmone è un pesce che vive nei mari freddi ed è molto apprezzato per le sue carni pregiate e il suo sapore delicato. E’ un pesce che puo’ raggiungere in età adulta oltre i 30 kg e fino ad un metro e mezzo di lunghezza ma nonostante le dimensioni ragguardevoli il suo aspetto è slanciato col corpo snello e la testa appuntita; la sua vita in media dura tra i 4 e i 6 anni.

Con la crescita grazie alla loro alimentazione basata su crostacei e alghe la carne dei salmoni diventa del colore rosa che lo caratterizza.

Nasce in acque dolci, vive in mare per qualche anno durante il quale per riprodursi risale i fiumi con forza e tenacia. Nell’arco della sua vita un salmone si riproduce 3 o 4 volte dando origine a spettacolari risalite
lungo i fiumi con salti enormi che gli consentono di superare cascate fino ad arrivare ai freddi torrenti montani; qui depone le uova, le feconda e poi cerca di tornare al mare.

Dopo tre mesi le uova si schiudono e i piccoli pesci rimarranno per qualche tempo a vivere in acqua dolce poi una volta cresciuti andranno nelle acque salmastre e infine in mare aperto.

Purtroppo la pesca intensiva, l’inquinamento e la costruzione di dighe hanno drasticamente diminuito il numero di esemplari di salmone selvaggio.

Esistono diverse razze di salmone: Salmo salar, Reale, Rosso, Argentato, Keta e Rosa che oggi sono sempre più diffuse soprattutto nell’allevamento e sempre meno nel tipo selvaggio.

Questo ovviamente a discapito delle proprietà organolettiche del prodotto che vengono a diminuire e a scarseggiare.

Le proprietà benefiche del Salmone

L’apporto calorico, circa 200 kcal per 100 gr non si rileva affatto dannoso, nemmeno quando si segue un regime alimentare ipocalorico, dato le numerose proprietà nutritive.

Il salmone è ricco di proteine, vitamine del gruppo B, D e di sali minerali come fosforo e selenio che aiutano a rafforzare il sistema immunitario e migliorano le funzionalità cardiache. Migliora inoltre anche le funzioni cognitive essendo ricco di omega-3, vitamina B12, selenio, colina.

Le proprietà del salmone sono però da attribuire al solo salmone selvatico e non quello di allevamento.

Il salmone è considerato un alimento grasso

Il salmone è quindi un pesce grasso ?

Il salmone è un pesce grasso ma i suoi grassi sono  definiti buoni, poiché appartengono alla categoria dei polinsaturi e sono anche detti essenziali. Il nostro corpo non è quindi in grado di sintetizzarli ed è questo che li differenzia dalla pericolosa categoria di grassi saturi.

I polinsaturi sono fondamentali per la nostra salute devono essere introdotti dall’esterno e sono importantissimi per il benessere cardiovascolare.

Negli ultimi anni, numerosi studi hanno fatto emergere l’importanza vitale di questi grassi, poiché hanno molti effetti benefici nella prevenzione di molte malattie soprattutto quelle cardiovascolari e neurodegenerative (invecchiamento precoce, infarti, depressione, Alzheimer, demenza senile, ecc.).

I benefici degli omega3

Gli Omega-3 sono fondamentali per la formazione della membrana cellulare e per alcuni ormoni; inoltre una dieta ricca di Omega-3 aiuta ad abbassare i trigliceridi, fa aumentare i valori del colesterolo HDL ( buono) e diminuire quello LDL (meno benefico) oltre a regolarizzare il battito cardiaco.

In conclusione il salmone contiene più calorie di altri alimenti suggeriti dalle diete, ma ha delle caratteristiche nutrizionali così interessanti da renderlo indicato al pari delle carni bianche e del pesce azzurro.

Per non vanificare le sue proprietà e controllare l’aspetto nutrizionale di questo alimento, è consigliato cucinarlo alla griglia o al vapore.

Se comprato fresco in tranci o fette ma può essere consumato, vista la vita frenetica di oggi giorno, anche quello affumicato purchè sia di buona qualità e in entrambi casi è da prediligere quello selvaggio.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Ernia iatale

protusione dello stomaco attraverso lo iato esofageo, un piccolo foro del diaframma che permette il passaggio dell’esofago

Test e analisi disponibili

Nutrizione

Per visita nutrizionale e vIsita nutrizionale sportiva

Endocrinologia

Per visita endocrinologica e ecografia

Test Genetici

Calorometria e bioimpedenziometrico

Test Metabolici Funzionali

Test costo energetico Test vo2max

C.Bogani

Sport Performance Lab