Susanna Agnello
Susanna Agnello

Laurea con lode presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia le scotte di Siena in Dietistica. Laurea Specialistica/ Magistrale presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia in Scienze della Nutrizione Umana presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria di Careggi, Firenze.

Richiedi La Tua Dieta

Alimentazione per la pressione alta

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

La pressione arteriosa è la pressione esercitata dal cuore per fare circolare il sangue nel corpo. Una pressione arteriosa fuori da parametri è il principale fattore di rischio per molte patologie.

Per contrastare l’ipertensione è necessario migliorare nel complesso l’alimentazione, lo stile di vita, svolgere regolare attività fisica ed evitare il fumo.

La prima regola fondamentale  è limitare il consumo di sale, in favore di erbe aromatiche e spezie.

pressione alta e alimentazione

 

Alimenti consigliati:

– Salmone e pesci grassi: riducono l’infiammazione e favoriscono la riduzione della pressione arteriosa;

– Semi di zucca: ricchi di magnesio, potassio e arginina;

– Frutti di bosco: ricchi di antociani, pigmenti che favoriscono la produzione di ossido nitrico;

– Sedano;

– Fagioli e lenticchie: ricchi di fibre, magnesio e potassio, minerali coinvolti nella regolazione della pressione arteriosa;

– Bietole e spinaci;

– Cavoli: ricchi di antiossidanti, favoriscono la produzione di ossido nitrico;

– Spezie come zafferano, coriandolo, cumino, cardamomo e cannella.

Alimenti non consentiti:

. Superalcolici e alcolici;

– Alimenti conservati sotto sale, in scatola o salamoia;

– Cibi affumicati (salmone), cibi sott’olio (funghi, acciughe), cibi sott’aceto;

– Torte, pasticcini, biscotti farciti, caramelle e altri tipi di dolci, in quanto ricchi di grassi e zucchero;

– Cibi precotti e da fast-food;

-Salse elaborate come quella di soia, maionese e ketchup;

– Fritture;

– Condimenti grassi come burro, lardo, panna;

– Bevande zuccherine;

 

pressione alta e alimentazione

 

Consigli conclusivi:

Per ridurre la pressione alta è fondamentale seguire una dieta appositamente strutturata e ricca di:

Omega 3: poiché esercitano un ruolo protettivo verso tutte le malattie del ricambio, inclusa la pressione alta;

Potassio: aumentandone l’apporto nella dieta diminuisce la pressione arteriosa e aumenta l’escrezione urinaria di sodio;

Magnesio: come il precedente, favorisce l’abbassamento della pressione sanguigna;

Flavanoli: alimenti come mele, tè verde, cacao, mirtilli, cipolle rosse, spinaci, sono ricchi di flavanoli e flavonoidi, in grado di abbassare la pressione sanguigna.

Articoli Correlati

endometriosi

Endometriosi: come riconoscerla e curarla

Definizione: L’Endometriosi è una malattia femminile, determinata dall’accumulo anomalo di cellule endometriali fuori dall’utero. Questa anomalia determina nel corpo infiammazione cronica dannosa

Test e analisi disponibili

Nutrizione

Per visita nutrizionale e vIsita nutrizionale sportiva

Endocrinologia

Per visita endocrinologica e ecografia

Test Genetici

Calorometria e bioimpedenziometrico

Test Metabolici Funzionali

Test costo energetico Test vo2max

C.Bogani

Sport Performance Lab

Questo sito usa Cookie di Analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Generalmente i servizi non rilasciano cookie a meno che l'utente non usi espressamente il servizio