Susanna Agnello
Susanna Agnello

Laurea con lode presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia le scotte di Siena in Dietistica. Laurea Specialistica/ Magistrale presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia in Scienze della Nutrizione Umana presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria di Careggi, Firenze.

Richiedi La Tua Dieta

Un’alimentazione sana include i piatti della tradizione locale

Il mangiare sano a volte è visto come un male necessario. Da un lato è essenziale per la buona salute, ma dall’altro è indicativo di restrizione e abnegazione intrisi.

Un'alimentazione sana include i piatti della tradizioni locali

Tuttavia, l’alimentazione sana non sono una ricetta dietetica valida per tutti. Anche i piatti tradizionali e la cultura del cibo meritano un posto a tavola.

In questo articolo spiegherò perché i cibi culturali sono parte integrante di un’alimentazione sana.

Cosa sono i cibi culturali?

I cibi culturali, chiamati anche piatti tradizionali, rappresentano le tradizioni, le credenze e le pratiche di una regione geografica, un gruppo etnico, un ente religioso o una comunità interculturale.

Gli alimenti culturali possono implicare credenze su come vengono preparati o utilizzati determinati alimenti. Possono anche simboleggiare la cultura generale di un gruppo.

Questi piatti e usanze vengono tramandati di generazione in generazione.

Gli alimenti culturali possono rappresentare una regione, come pizza , pasta e salsa di pomodoro dall’Italia, alghe e dim sum dall’Asia. In alternativa, possono rappresentare un passato coloniale, come la fusione delle tradizioni alimentari dell’Africa occidentale e dell’India orientale in tutti i Caraibi.

I cibi culturali possono svolgere un ruolo nelle celebrazioni religiose e sono spesso al centro delle nostre identità e legami familiari.

Gli alimenti culturali devono essere pienamente integrati

Un’alimentazione sana include cibi culturali, ma questo messaggio non è evidente e spesso non viene applicato.

Prendiamo come esempio le linee dell’agricoltura degli Stati Uniti (USDA) sono uno dei gold standard per le linee guida nutrizionali in Occidente. Raccomanda di incontrare le persone dove si trovano, comprese le loro abitudini alimentari culturali.

Tuttavia, il campo della dietetica ha ancora molto lavoro da fare per garantire la competenza culturale, che è il trattamento efficace e appropriato delle persone senza pregiudizi o stereotipi.

Che aspetto ha un’alimentazione sana?

Un’alimentazione sana è vagamente definita come il consumo di una varietà di nutrienti da latticini, alimenti proteici, cereali, frutta e verdura – ciò che è noto negli Stati Uniti come i cinque gruppi di alimenti.

Il messaggio principale è che ogni gruppo alimentare fornisce vitamine e minerali essenziali necessari per sostenere una buona salute. Il MyPlate dell’USDA, che ha sostituito la piramide alimentare, illustra che un piatto sano è composto per metà di verdure non amidacee , per un quarto di proteine ​​e per un quarto di cereali.

Mangiare sano è molto più pratico di quanto puoi immaginare

Il tuo desiderio di mangiare determinati cibi è spesso il risultato di un marketing alimentare mirato e di successo. Questo marketing di solito passa attraverso una lente eurocentrica che manca di sfumature culturali.

Ad esempio, “mangiare sano” su Google rivela una raffica di elenchi e immagini di asparagi, mirtilli e salmone atlantico.

La mancanza di rappresentazione culturale o di illustrazioni etnicamente diverse invia un messaggio non detto che i cibi locali e culturali possono essere malsani.

Tuttavia, la vera alimentazione sana è un concetto fluido che non ha un aspetto o un’etnia specifici né ha bisogno di includere alimenti specifici per contare.

Ecco gli alimenti che vedrai comunemente sui siti Web di salute oltre ad alcune controparti tradizionali:

  • Mentre il cavolo riccio è un ortaggio nutriente, lo sono anche il cespuglio di dasheen ( foglie di taro ) e gli spinaci.
  • La quinoa è un’ottima fonte di proteine ​​e fibre alimentari, ma lo sono anche riso e fagioli.
  • Il petto di pollo è a basso contenuto di grassi e lodato come un must per una dieta sana, ma se rimuovi la pelle da altre parti del pollo, anche quei pezzi sono a basso contenuto di grassi e più ricchi di ferro .
  • Il salmone atlantico è ricco di acidi grassi omega-3, ma lo sono anche le varietà locali di salmone e altri pesci grassi come le sardine.

Se cavoli, quinoa e salmone atlantico non sono disponibili nella tua regione, la tua dieta non è automaticamente povera. Contrariamente ai messaggi tradizionali di salute e benessere, un piatto sano non si limita ai cibi eurocentrici.

Un’alimentazione sana ha un aspetto diverso nelle comunità e nei luoghi in base all’accesso al cibo, alla sostenibilità e alle culture alimentari.

Il ruolo degli alimenti culturali nelle nostre vite

Gli alimenti culturali e le pratiche alimentari tradizionali forniscono una profonda connessione con la comunità e l’assistenza sanitaria. Ci collegano al nostro passato, favoriscono la socializzazione nel presente e creano ricordi per il futuro. Inoltre, svolgono un ruolo importante nella conformità e nel successo dietetico.

In che modo la cultura influisce su ciò che mangi?

La cultura influenza i cibi che mangi, le tue pratiche religiose e spirituali e la tua prospettiva sul benessere, la guarigione e l’assistenza sanitaria.

La ricerca suggerisce che anche i tuoi pensieri su determinati cibi e la tua volontà di provarne di nuovi sono in gran parte influenzati dal tuo background culturale. Inoltre, la tua classificazione di ciò che è considerato cibo e ciò che non lo è è legata alla tua cultura.

Pertanto, un’alimentazione sana deve essere interpretata e compresa nel contesto della cultura.

Ad esempio, negli Stati Uniti, la cena è probabilmente il pasto principale della giornata, mentre il pranzo è un’insalata leggera o un panino.

Quando i messaggi nutrizionali e la consulenza mancano di inclusività, diversità e comprensione, portano la comunità ad esperienze culinarie che possono arricchire

Inoltre, un’interruzione della fiducia e della comunicazione tra un dietologo e le persone che segue può comportare una minore efficacia.

Se non ti fidi del tuo dietologo , è meno probabile che segui i suoi consigli.

Giusti nutrienti per una sana alimentazione

Un’alimentazione sana è semplicemente il consumo di più gruppi di alimenti ricchi di nutrienti per sostenere una buona salute.

Contrariamente ai messaggi tradizionali sulla salute e sul benessere, un’alimentazione sana ha un aspetto diverso nelle comunità e nelle regioni . Non ha un aspetto specifico né richiede cibi particolari.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Terrina di salmone

Una ricetta consigliata: Terrina di salmone

Proprietà nutrizionali del salmone: Dal punto di vista nutrizionale, il salmone appartiene al I° Gruppo Fondamentale degli Alimenti (cibi ricchi di proteine ad alto valore biologico) e all’insieme

carpaccio di zucchine

Ricetta estiva: carpaccio di zucchine

Quella del carpaccio di zucchine è un piatto fresco e gustoso e soprattutto piace anche ai bambini che di solito a quell’età non amano molto le verdure.

Test e analisi disponibili

Nutrizione

Per visita nutrizionale e vIsita nutrizionale sportiva

Endocrinologia

Per visita endocrinologica e ecografia

Test Genetici

Calorometria e bioimpedenziometrico

Test Metabolici Funzionali

Test costo energetico Test vo2max

C.Bogani

Sport Performance Lab

Questo sito usa Cookie di Analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Generalmente i servizi non rilasciano cookie a meno che l'utente non usi espressamente il servizio