Amenorrea e alimentazione

Cos’è l’amenorrea?

L’amenorrea è quella condizione clinica caratterizzata dall’assenza di mestruazioni e può essere primaria, se non si è mai presentata la prima mestruazione, o secondaria, se non si ha la mestruazione da almeno 6 mesi consecutivi.

Soprattutto nei casi di Sindrome dell’ovaio policistico e di amenorrea Ipotalamica l’alimentazione può avere un ruolo importante.

 

amenorrea e alimentazione

 

Consigli nutrizionali:

La dieta può essere di forte aiuto nel recupero di una corretta fisiologia in caso di amenorrea. Va ribadito però che il processo che porta al ritorno delle mestruazioni può essere lungo e non bisogna aspettarsi dei risultati immediati.

Dal punto di vista nutrizionale, è innanzitutto sconsigliato seguire una dieta ipocalorica, dal momento che questo porterebbe al corpo un altro segnale di stress che renderebbe ancora più difficile il ritorno delle mestruazioni.

Si dovrà dunque seguire una dieta normocalorica, a meno che la paziente non sia sottopeso.

 

Linee guida:

Non seguire diete a basso contenuto di carboidrati; prediligere: riso, patate, cereali in chicchi come farro, orzo e miglio;

Non seguire diete a basso contenuto di grassi, anzi includere una buona quantità di grassi funzionali, prevalentemente monoinsaturi (ad es. l’olio extravergine di oliva) e polinsaturi (omega 3, olio di semi di lino);

Assumere proteine in buona quantità, soprattutto da alimenti nobili come il pesce pescato, la carne proveniente da allevamenti al pascolo e da uova biologiche;

– In misura minoritaria si possono consumare anche formaggi e proteine vegetali da legumi, tempeh e tofu biologici, burger vegetali a base di lupini o farina di canapa.

 

alimentazione e amenorrea

 

L’importanza dello stile di vita:

Peso: il sovrappeso o un forte sottopeso o una perdita di peso troppo rapida influiscono sul ciclo mestruale. Un peso corporeo corretto aiuta a equilibrare i livelli ormonali e a ripristinare il ciclo mestruale;

Stress: vanno identificate e ridotte le cause di stress. Se non ci si riesce da sole, è importante chiedere aiuto a medici o psicologi;

Livello di attività fisica: può essere necessario modificare o regolare il livello di attività fisica per aiutare la ripresa delle mestruazioni.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Stitichezza o stipsi

disturbo caratterizzato da un’emissione scarsa o infrequente di feci, con un ritardo superiore ai tre giorni nella emissione di feci

melanzane proprietà e benefici

Melanzane: proprietà e benefici

Ortaggi tipicamente estivi dal colore nero-viola le melanzane hanno valori nutrizionali davvero ottimi. Amatissime, tanto da essere considerate le “regine dell’estate” per

alimentazione colon irritabile

Colon irritabile: cosa mangiare?

Cos’è la sindrome del colon irritabile? La sindrome del colon irritabile è un insieme di disturbi intestinali, il cui protagonista è il

Test e analisi disponibili

Nutrizione

Per visita nutrizionale e vIsita nutrizionale sportiva

Endocrinologia

Per visita endocrinologica e ecografia

Test Genetici

Calorometria e bioimpedenziometrico

Test Metabolici Funzionali

Test costo energetico Test vo2max

C.Bogani

Sport Performance Lab