Susanna Agnello
Susanna Agnello

Laurea con lode presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia le scotte di Siena in Dietistica. Laurea Specialistica/ Magistrale presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia in Scienze della Nutrizione Umana presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria di Careggi, Firenze.

Richiedi La Tua Dieta

Colon irritabile: cosa mangiare?

Cos’è la sindrome del colon irritabile?

La sindrome del colon irritabile è un insieme di disturbi intestinali, il cui protagonista è il colon.
I sintomi tipici del colon irritabile consistono in: dolore e crampi all’addome, stipsi, diarrea, gonfiore addominale, meteorismo e muco nelle feci.

La relazione tra colon irritabile e dieta è senz’altro molto forte, anche se, non è detto che l’alimentazione sia la causa principale del disagio; pare infatti che risulti fortemente correlata anche allo stato psicologico del soggetto.

alimentazione colon irritabile

Ma quali sono gli alimenti più a rischio?

Chi soffre di colon irritabile dovrebbe fare attenzione a:

– latte, latticini, gelato;
– dolcificanti (sorbitolo, fruttosio);
– marmellata;
– frutta (pesche, pere, prugne, uva);
– verdura (cavoli, carciofi, cipolle, rucola, cetrioli);
– legumi e patate;
– spezie, dadi, alimenti concentrati;
– caffè, tè;
– bevande gassate;
– cibo in scatola;
– carne conservata.

Inoltre, mentre sembra non abbia alcuna importanza il numero e la regolarità dei pasti, è invece cattiva abitudine consumare i pasti velocemente, poiché questa potrebbe essere una delle cause che viene frequentemente associata al colon irritabile.

 

Cosa è consigliato mangiare?

Cereali : sono consigliati cereali come riso, avena e orzo, oppure miglio, grano saraceno e quinoa, i cui livelli di fermentabilità sono molto bassi;

Verdura e frutta : per quanto riguarda le verdure, quelle consentite sono le più “acquose” come fagiolini, cetrioli, rape, ravanelli, sedano, zucchine, melanzane, patate (bollite) e carote, ma anche verdure a foglia verde come bietole, spinaci e cavolo nero. Invece per quanto riguarda la frutta, sono consigliati gli agrumi come mandarini, arance, mandaranci e limoni ma anche kiwi, mirtilli, fragole e banane;

alimentazione colon irritabile

 

Inoltre, si consigliano metodi di cottura leggeri (ad esempio, al forno, al vapore o alla griglia) evitando qualsiasi tipo di frittura.

E’ buona abitudine quella di bere delle tisane lenitive (almeno una volta al giorno) per alleviare lo stato infiammatorio. Consigliati l’infuso di malva, tiglio, melissa e valeriana.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
olio di oliva

Olio di semi e olio di oliva

L’ olio di semi è meno grasso dell’olio di oliva? Falso. L’olio di oliva è il protagonista dell’alimentazione mediterranea, ma il dibattito

Test e analisi disponibili

Nutrizione

Per visita nutrizionale e vIsita nutrizionale sportiva

Endocrinologia

Per visita endocrinologica e ecografia

Test Genetici

Calorometria e bioimpedenziometrico

Test Metabolici Funzionali

Test costo energetico Test vo2max

C.Bogani

Sport Performance Lab

Questo sito usa Cookie di Analytics per raccogliere dati in forma aggregata e cookie di terze parti per migliorare l'esperienza utente. Generalmente i servizi non rilasciano cookie a meno che l'utente non usi espressamente il servizio