Cosa mangiare in caso di Anemia?

Cos’è l’anemia?

L’anemia è una condizione in cui il numero di globuli rossi non è sufficiente a trasportare abbastanza ossigeno da soddisfare i bisogni dei diversi tessuti e organi del corpo.

L’anemia da carenza di ferro è il tipo più comune di anemia. Si tratta di una condizione in cui nell’organismo non vi sono adeguati livelli di ferro e questo compromette il trasporto di ossigeno attraverso il sangue provocando, tra l’altro, stanchezza e fiato corto.

Si tratta di una patologia che spesso ha origini nutrizionali, pertanto, alcune modifiche nella dieta potrebbero migliorare significativamente il quadro patologico e sintomatologico dei pazienti che ne sono affetti.

 

anemia e alimentazione

 

Cosa mangiare?

Ecco alcuni alimenti ricchi di ferro da assumere contro l’anemia:

Carne (oltre 4 mg di ferro per 100 grammi di prodotto)
Pesce (100 grammi contengono circa 2 mg di ferro)
Uova (soprattutto il tuorlo)
Legumi secchi (ad esempio le lenticchie contengono 3.3 mg di ferro)
Frutta secca (mandorle, noci, circa 3 mg per 100 grammi di prodotto)
Cereali (100 grammi contengono poco meno di 3 mg di ferro)
Verdure a foglia verde (ad esempio gli spianaci)

Molto importante nell’alimentazione per anemia anche la vitamina A, contenuta in fegato di bovino, fegato e oli di merluzzo, carota, zucca, albicocca, frutta e verdura di colore giallo-arancione e verde brillante, tuorlo d’uovo, burro e formaggi.

Consigliate anche tutte le erbe aromatiche, che stimolano la secrezione di succhi gastrici e mantengono elevata l’acidità dello stomaco, altro elemento che contribuisce ad un migliore assorbimento del ferro.

 

alimentazione e anemia

 

Cosa evitare?

Ecco i due abbinamenti da evitare: il ferro alimentare non va mai abbinato ai tannini (contenuti nel tè, nel caffè, nel vino e nella cioccolata) e bisogna evitare anche di assumere nello stesso pasto ferro e calcio: un esempio classico, il panino con formaggi e salumi.

Evitare infine anche gli alcolici poichè l’alcol etilico è una molecola antinutrizionale che ostacola l’assorbimento di tutti i nutrienti, compresi il ferro, la vitamina C, l’acido folico e la cobalamina.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Stitichezza o stipsi

disturbo caratterizzato da un’emissione scarsa o infrequente di feci, con un ritardo superiore ai tre giorni nella emissione di feci

Test e analisi disponibili

Nutrizione

Per visita nutrizionale e vIsita nutrizionale sportiva

Endocrinologia

Per visita endocrinologica e ecografia

Test Genetici

Calorometria e bioimpedenziometrico

Test Metabolici Funzionali

Test costo energetico Test vo2max

C.Bogani

Sport Performance Lab